Appuntamento domenica 7 luglio alle ore 16.00 al Salone dei Quadri con l’intervento della scrittrice Serena Venditto

Walter Veltroni premia giovani narratori; Aldo Cazzullo, vicedirettore del Corriere della Sera, e Moni Ovadia, regista, presentano lo spettacolo teatrale Il romanzo della Bibbia; Ferruccio De Bortoli viene intervistato da Francesco Pinto; mentre Giovanni Scipioni, già direttore dei Viaggi di Repubblica, presenta il nuovo romanzo L’ultima città gentile

Sono alcuni degli appuntamenti di Visioni City Festival, che si tiene a Sessa Aurunca, in provincia di Caserta, tra il Castello Ducale, piazza Castello e il Salone dei Quadri, dal 4 al 7 luglio

Il festival, voluto dal comune di Sessa assieme alla casa editrice partenopea Homo Scrivens, guidata da Aldo Putignano, con il patrocinio dell’Associazione Campania Editori, si propone come punto di riferimento culturale di tutto il Sud. Sessa Aurunca punta a essere non solo una città con spessore culturale ma anche gentile. 

È in questa direzione la presentazione del romanzo L’ultima città gentile di Giovanni Scipioni (domenica 7 luglio ore 16.00 Salone dei Quadri, con l’intervento della scrittrice Serena Venditto). Un giallo fantascientifico ambientato anni luce lontano dalla Terra in quella che appare una città perfetta. 

Ed è in questa direzione l’incontro finale del festival con Walter Vetroni con la premiazione del concorso letterario “Visioni”, ispirato alla Storia, secondo il pensiero di Cicerone. La crudeltà della Storia e gli insegnamenti per una visione gentile dell’umanità, per l’unica possibilità di combattere l’ignoranza, la ferocia e la crudeltà degli avvenimenti contemporanei.