Il visionario body horror segna il grande ritorno in scena di Demi Moore che mette corpo e anima in un’interpretazione coraggiosa e generosa. Al suo fianco, una magnetica Margaret Qualley

The Substance, visionaria storia a tinte horror scritta e diretta da Coralie Fargeat (foto sotto) prossimamente nelle sale italiane con I Wonder Pictures, ha vinto a Cannes il premio per la Miglior sceneggiatura.

Nel ritirare il premio, la regista e sceneggiatrice ha ringraziato Demi Moore (foto in alto), che fa il suo grande ritorno in scena con un’interpretazione audace e generosa in cui mette tutta se stessa: «Che occasione è stata lavorare con te, grazie di avermi dato fiducia».

«Questo film parla di donne», ha continuato la regista, «dell’esperienza delle donne nel mondo e la violenza a cui sono sottoposte. Io credo che i film possano cambiare il mondo e spero che il mio film sia un piccolo passo. Ci serve una rivoluzione e spero che potremo iniziarla assieme».

Divertente, intenso e giocosamente splatter, The Substance è un’esperienza sorprendente e travolgente, in grado di raccontare attraverso gli strumenti del cinema di genere – mescolando comedy e body horror – quanto siamo disposti a fare per soddisfare le nostre ambizioni, perseguendo ossessivamente ideali di giovinezza e perfezione. Nel cast, oltre a Demi Moore, Margaret Qualley e Dennis Quaid.

Hai mai sognato una versione migliore di te? Sei sempre tu. Semplicemente, migliore, in ogni senso. Davvero. Devi provare questo nuovo prodotto. Si chiama “The Substance”. HA CAMBIATO LA MIA VITA. Genera un altro te. Un te nuovo, più giovane, più bello, più perfetto. C’è solo una regola: vi dovete dividere il tempo. Una settimana sta al vecchio te. Quella dopo sta al nuovo te. Sette giorni a testa. Un equilibrio perfetto. Facile, no? Se rispetti l’equilibrio… cosa può andare storto?