Perché un campione diventa tale? Da dove nasce la sua sete di vittorie? Quanto è forte il suo legame con i luoghi natali? Spesso gli sportivi, italiani, vengono dalla provincia e il territorio è parte integrante del loro percorso. È su questi atleti che punta i riflettori Linea Azzurri, nuovo format, in onda la domenica alle 20.00, dal 2 giugno su Sportitalia, ideato da Angelo Maietta, scritto da Tommaso Martinelli, Luigi Miliucci e Sacha Lunatici, e “varato” dal presidente del Coni Giovanni Malagò

Dall’asso marchigiano del fioretto Tommaso Marini con la sua Jesi alla lombarda stella dell’arrampicata Laura Ragona, nata a Pero; dal pesista Sergio Massidda, orgoglioso della sua sarda Ghilarza alla pentatleta Alice Sotero, proveniente dalla piemontese Asti, passando per il canottiere di Sabaudia (Lazio) Alessio Sartori, andiamo alla scoperta di siti ricchi sorprendenti, a dispetto della scarsa visibilità. Ciliegina sulla torta, il compianto velocista olimpionico pugliese Pietro Mennea, con la sua amatissima Barletta. 

Sei appuntamenti, presentati dalle conduttrici Alice Brivio, Angela Tuccia, Barbara Politi, Fabrizia Santarelli e Romina Pierdomenico, dopo la intro di Giovanni Malagò, che narrano i trascorsi dello sportivo di turno, tra scuola, palestra, oratorio e altri luoghi significativi. Originale format itinerante, Linea Azzurri celebra il connubio tra atleti e territorio puntando sui valori sani che lo sport regala a chi ne ha fatto la sua ragione di vita.