Dal 3 al 7 aprile 2024 torna Rendez-vous, il festival dedicato al cinema francese. La manifestazione, giunta alla sua XIV edizione, apre i battenti, come ogni anno, a Roma, al Cinema Nuovo Sacher. Il viaggio, dalla Capitale farà poi tappa a Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Torino e Palermo.

Il più prestigioso evento cinematografico italiano dedicato al cinema francese, nasce da un’iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, è realizzato dall’Institut français Italia, sotto la responsabilità dell’addetto audiovisivo Rémi Guittet e la direzione artistica di Vanessa Tonnini, e co-organizzato con Unifrance, l’organo di promozione del cinema e dell’audiovisivo francese nel mondo, presieduto da Gilles Pélisson e diretto da Daniela Elstner.

Martin Briens, Ambasciatore di Francia in Italia, sottolinea la presenza «di donne e uomini dall’immenso talento che rappresentano tutti, venendo a Rendez-vous questo trait-d’union che non finisce mai: tra Francia e Italia si perpetua da decenni la storia del grande cinema e con le nuove generazioni questa storia è in continua evoluzione». Dell’ospite d’onore, Catherine Deneuve dice: «È una grande attrice che sa, con immensa professionalità ma anche senso dell’umorismo, oltrepassare le frontiere infinite del proprio talento». Infine, ringrazia «Nanni Moretti e tutta la squadra del Nuovo Sacher, partner lungimiranti e fedeli del festival».

Il film di apertura della XIV edizione è Ritratto di un amore di Martin Provost. Presentato nella sezione Cannes Première 2023, racconta la relazione tra il pittore Pierre Bonnard e la sua compagna di arte e vita, Marthe, interpretati da una formidabile coppia di attori: Vincent Macaigne e Cécile de France. La pellicola esce in sala il 16 maggio distribuita da I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection.

Ospite d’onore della XIV edizione di Rendez-Vous è Catherine Deneuve, attrice camaleontica e ribelle, insofferente agli schemi, con oltre sessant’anni di carriera alle spalle e più di 120 film. Presenterà – il 7 aprile, al fianco della regista Léa Domenach La moglie del presidente, pellicola che arriverà nelle sale il 25 aprile, distribuita in Italia da Europictures.

Gli altri titoli in rassegna sono: Le procès Goldman di Cédric Kahn, I misteri del Bar Étoile di Dominique Abel e Fiona Gordon, Le successeurdi Xavier Legrand, Daaaaalì!di Quentin Dupieux, Chien de la casse di Jean-Baptiste Durand, Le règne animal di Thomas Cailley, Little Girl Blue di Mona Acache, Niente da perdere di Delphine Deloget, L’homme d’argile di Anais Tellenne, Le ravissement di Iris Kaltenback, Le consentement di Vanessa Filho.

Le proiezioni sono in versione originale con sottotitoli in italiano.

rendezvouscinemafrancese.it

institutfrancais.it

it.ambafrance.org

sacherfilm.eu