Il Quintetto Jazz di Mauro Grossi e l’Orchestra Jazz del Conservatorio Mascagni nel nome del grande Morricone

Venerdì 10 maggio, alle 21.30, il Teatro 4 Mori (ingresso libero) rende omaggio al grande Maestro e compositore Ennio Morricone con Ennio Minor, un progetto del compositore e pianista Mauro Grossi che salirà sul palco con il suo Quintetto Jazz e con l’Orchestra d’Archi del Conservatorio Mascagni di Livorno in un concerto dedicato a tutte quelle grandi opere, nel vastissimo repertorio di Morricone, condannate all’oblio da insuccessi di  pubblico nelle sale o bollati dalla critica cinematografica. Un concerto che vuole uscire dal classico repertorio del Maestro per andare alla ricerca di quei temi e di quelle musiche estremamente poco conosciute; fare questo lavoro potrebbe essere illuminante e utile per conoscere meglio le fattezze del grande artista.

Il Quintetto vede protagonisti due docenti del Conservatorio, lo stesso Mauro Grossi al pianoforte e Francesco Petreni alla  batteria, ma anche artisti dello spessore di Stefano “Cocco” Cantini al sassofono, Gabriele Evangelista al contrabbasso. Special Guest Fabrizio Bosso alla tromba. Artisti che, nel dialogo con l’Orchestra riescono a costruire un un grande affresco di tradizioni, stili e possibilità.

“Così come molto spesso la musica di Morricone ha saputo amplificare l’emozione regalata dalle immagini e viceversa, analogamente sono esistite collaborazioni in cui Morricone non ha trovato probabilmente la sua giusta cornice. Così come lavori che non hanno avuto il successo dovuto causa una pessima accoglienza della critica. Abbiamo – spiega Mauro Grossi ideatore del progetto – voluto andare a pescare questi gioielli musicali seppelliti dall’oblio, ma ancora straordinariamente potenti grazie alla grande creatività del Maestro”.