Tg2 Italia Europa, in onda dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 11, continua a crescere negli ascolti. Dall’inizio di ottobre, il programma del mattino del Tg2 ha più che raddoppiato lo share stabilizzandosi quasi al 7%. Un risultato più che lusinghiero se consideriamo la ferrea controprogrammazione offerta dalla rete ammiraglia della Rai e da Canale 5 e soprattutto se si pensa che in quella fascia oraria su Raidue lo share fino a pochi mesi fa era poco al di sopra del 3%. La formula del programma, ideata dal direttore Antonio Preziosi, punta a un’informazione puntuale e al grande ritmo della sua impostazione.

Un successo che si va consolidando grazie a una conduttrice strutturata come Marzia Roncacci (nella foto sopra) e all’entusiasmo di una redazione rinnovata (Elena De Feo, Nadia Monetti, Laura Gialli, Laura Pintus, Luca Raimondo, Daniela Mecenate, Andrea Romoli e Miska Ruggeri) guidata da Alfonso Samengo, vicedirettore del Tg2, nonché curatore del programma.

Continua anche  il restyling del Tg2 negli altri spazi informativi. Si rinnovano, e non soltanto nella veste grafica, due rubriche storiche della testata: Tg2 Storie e Dossier. Adriana Pannitteri (nella foto sotto) è la nuova conduttrice di Tg2 Storie, da poco approdata dal Tg1 alla testata guidata da Antonio Preziosi, e che avrà anche il ruolo di curatrice, con l’esperienza di tanti anni sul campo come inviata di cronaca. La novità, rispetto alle passate edizioni, sarà la presenza di ospiti in studio che racconteranno la loro storia. La ricerca dello share? Deciderà il telecomando, croce e delizia della tv.

L’altro restyling del Tg2 targato Preziosi riguarda Dossier, rubrica con quarantotto anni di storia alle spalle e che è affidata alla cura di Francesco Vitale, professionista di navigata esperienza, soprattutto come inviato di cronaca negli anni duri della lotta alla mafia e al crimine organizzato. Il rinnovato Tg2 Dossier si propone di restare nel solco della tradizione e dei maestri che hanno scritto pagine importanti del giornalismo per immagini, uno su tutti: Joe Marrazzo. Il prossimo passo sarà una nuova scenografia complessiva degli studi del Tg2 che verrà presentata a inizio giugno. Il cantiere è già aperto.