Ci sono personaggi pubblici che non fanno mistero dei loro guai sanitari – vedi il cantante Fedez – e altri che preferiscono tenerli per sé. Appartiene a questa categoria l’attore, comico e conduttore Max Giusti, che nel corso della presentazione del film La seconda chance – in onda il 29 dicembre in prima serata su Raiuno – ha dichiarato di aver appena superato un gravissimo problema di salute : «Non ho voluto parlarne con nessuno – ha svelato a Cinecorriere – , ma adesso, o meglio 36 ore fa e cioè da quando ho saputo di esserne uscito, ho deciso di vuotare il sacco, perché la considero la mia seconda chance di vita». 

Qual è, invece, la seconda chance del film? 

«Quella che la coppia di genitori protagonisti, interpretati da me e da Gabriella Pession, sogna di avere con i loro figli adolescenti, con i quali non hanno più dialogo. Chiedendosi dove hanno sbagliato, moglie e marito rievocano i tempi in cui i figli erano neonati, cosa che per magia si avvera. Per sapere con quali conseguenze, dovrete guardarvi il film». 

Max, come mai quando sei stato male non ne hai voluto parlare?

«Non ero pronto a condividere sui social una cosa così profonda e delicata e poi non volevo far preoccupare i miei figli». 

Senti di dover dire grazie a qualcuno?

«Ai medici e alla fortuna, nel senso che ho trovato le persone giuste al momento giusto». 

Anno nuovo, tempo di progetti nuovi: i tuoi?

«Un nuovo format tv, ma ancora non posso rivelare il titolo. Nel frattempo mi godo le feste in famiglia e l’uscita de La seconda chance, una pellicola in chiave tenera e familiare che, come potrete immaginare, non poteva andare in onda in un momento migliore, per la mia carriera di attore e soprattutto per la mia vita».