Cinema internazionale, anteprime ed eventi nello scenario del Parco Raggio di Pontenure, in provincia di Piacenza.

All’interno della cornice magica del Parco Raggio di Pontenure, in provincia di Piacenza, da sempre casa della manifestazione, fino al 26 agosto è in programma la XXII edizione del Concorto Film Festival, rassegna internazionale del cortometraggio, riconosciuta come uno tra i più importanti e storici appuntamenti del settore a livello continentale. 

Partita sabato 19 agosto, la manifestazione quest’anno ospita 41 i film nella selezione ufficiale, in competizioneper l’Asino d’Oro, a fronte di oltre 2.300 candidature pervenute. Sono ben 25 i Paesi rappresentati, 21 le registe donne, 28 le anteprime nazionali (tra cui i corti vincitori di Cannes, Berlinale e Sundance), 73 i film fuori concorso per 8 sezioni off, 3 concerti (tra cui quello di Daniela Pes, fresca vincitrice del Premio Tenco) e 1 sonorizzazione dal vivo, 1 mostra dedicata all’arte irregolare, 2 giorni di Industry Days internazionali del cortometraggio e 2 workshop di cinema.

«Parlare di presente, di immagini che raccontano di un mondo in continua mutazione. È questo l’obiettivo che Concorto Film Festival si dà ogni edizione, come una sfera stroboscopica delle sfaccettature di questo contemporaneo pieno di incongruenze e incertezze. Un viaggio che proponiamo agli spettatori da ventidue anni, fatto di colori, gioie, fallimenti e crescite. Film dei maggiori talenti del cinema breve di oggi, oltre che promesse per il cinema di domani», sottolinea Simone Bardoni, co-direttore artistico del Festival. 

Alle sue parole fanno eco quelle della co-direttrice artistica Claudia Praolini: «Concorto Film Festival è un momento di diffusione culturale messo a disposizione del nostro territorio, di tutte e tutti coloro che amano un cinema nuovo, innovativo, multiculturale. È un’occasione di aggregazione soprattutto per le nuove generazioni che cercano un intrattenimento non banale che possa offrire spunti di riflessione sulla realtà che ci circonda. Concorto è inoltre un esempio di evento culturale davvero partecipato e condiviso, un’opportunità speciale per ragazze e ragazzi di partecipare ogni anno alla realizzazione di un festival internazionale e conoscere giovani autrici ed autori che arrivano da tutto il mondo».

I film in concorso si contendono l’Asino d’Oro, il premio per il miglior film, assegnato da una giuria internazionale composta da personalità del mondo dell’audiovisivo e delle arti contemporanee: Adrian Paci, artista albanese con base a Milano; Vytautas Katkus, regista e direttore della fotografia lituano; Hoda Taheri, regista iraniana rifugiata con base a Berlino.

CONCORTO 2023: LA SELEZIONE UFFICIALE

Tra i film in concorso vengono presentati in anteprima italiana tre degli short-film premiati quest’anno come migliori della categoria all’interno di alcuni tra i festival cinematografici più prestigiosi al mondo: “27” di Flora Anna Buda – Palma d’oro a Cannes –, “Les Chenilles” di Michelle e Noel Keserwany – Orso d’Oro alla Berlinale – e “The Kidnapping Of A Bride” di Sophia Mocorrea, corto vincitore del Sundance Film Festival. Tre film che vedono come protagoniste le donne eche, con i loro racconti, cercano di smuovere le coscienze su temi importanti: l’infelicità dei giovani, la migrazione forzata e la condizione di disparità nelle coppie a discapito del mondo femminile.

(Dall’alto: 27, Les Chenilles, The Kidnapping of the Bride)

LA MUSICA

L’edizione 2023 vede anche l’inizio della collaborazione tra Concorto Film Festival e Soundtracks – Musica da Film, progetto del Centro Musica del Comune di Modena che ogni anno seleziona 5 musicisti e li coinvolge nella sonorizzazione di pellicole cinematografiche. In particolare, Concorto ospiterà in prima assoluta il risultato della residenza artistica condotta da Karim Qqru e che si è concentrata sulla sonorizzazione de Le avventure del principe Achmed (Die Abenteuer des Prinzen Achmed),un film d’animazione uscito nel 1926, diretto da Lotte Reiniger e, non accreditato, Carl Koch. Si tratta del più antico lungometraggio d’animazione che ci sia pervenuto.

Ad arricchire ulteriormente la programmazione musicale del festival anche il live di Daniela Pes, cantautrice sperimentale, fresca vincitrice del Premio Tenco come “migliore opera prima” con il suo album di debutto, “Spira”.

LA LOCANDINA D’AUTORE

Come consuetudine, ogni anno la locandina del festival è affidata a un artista differente, proveniente dal mondo dell’illustrazione e/o della street-art. Protagonista dell’edizione 2023 è l’illustratore siciliano Fabio Consoli (National Geographic, The New York Times, The Wall Street Journal, NPR, Feltrinelli e tanti altri), che ha scelto di rappresentare la dimensione sensibile in cui ci si trova immersi scegliendo di partecipare al festival: il casottino delle proiezioni concortiane, i popcorn, le luci soffuse, l’asino totemico. 

IL PROGRAMMA completo è disponibile sul sito www.concortofilmfestival.com