(di Renato Marengo) A luglio esce il nuovo lavoro di Lello Savonardo, sociologo e cantautore, annunciato da un video ben fatto, realizzato da giovani e in stile cinematografico, Angeli senza ali, che potete vedere in anteprima cliccando sul link qua sotto:

Le citazioni “d’autore”sono una scelta ormai consueta del cantautore sociologo e questo video, molto ben realizzato, trattandosi di Angeli, guarda molto in alto. Partendo dalle suggestioni dei film Il cielo sopra Berlino e Così lontano così vicino di Wim Wenders, con uno sguardo anche al videoclip di Stay degli U2 (anche qui regia di Wenders), il videoclip di Angeli senza ali,l’ultimo brano diLello Savonardo, racconta l’umanità, con le sue fragilità. Attraverso il bianco e nero del Centro Direzionale di Napoli, scelto come location simbolo delle immagini più contemporanee delle grandi metropoli internazionali, il videoclip, realizzato da Upside Production con la regia di Andrea De Rosa in collaborazione con la Scuola di Cinema di Napoli, esprime il ritorno all’analogico, al fisico, all’essere umano, nell’ambito del progetto crossmediale del concept album di Lello Savonardo “Bit Generation”. Progetto al quale sono personalmente legato perché considero il lavoro che Savonardo fa sulle nuove generazioni attraverso la musica una sorta di continuazione del mio Napule’s Power, movimento culturale e musicale al quale l’artista prof e amico è  fortemente collegato e legato.

Angeli senza ali, prodotto da un altro amico storico, Claudio Poggi, con la direzione artistica di Bruno Mariani, è disponibile dal 3 luglio 2023 su tutte le piattaforme digitali e anticipa la pubblicazione della versione in vinile di “Bit Generation”, prevista il 14 luglio (La Canzonetta record), che conterrà anche il brano inedito.

Il videoclip, attraverso un raffinato linguaggio cinematografico di riprese e montaggio molto  emozionale, propone una metropoli deserta, popolata da uomini e donne vestiti di bianco   che osservano immobili la verticalità dei grattacieli, costituendo forme “bioarchitettoniche” che vanno a completare un paesaggio postmoderno e distopico. Un angelo vestito di nero li attraversa, sfiorandoli, abbracciandoli e asciugando le loro lacrime. Dall’alto di un grattacielo il protagonista del nostro racconto osserva queste scene per poi cadere, anche lui, nel mondo degli essere umani, anch’essi angeli senza ali. Nel mentre, a scomporre la calma apparente di questa stasi, immagini di vita in movimento: treni in partenza, volti di uomini e donne, time lapse vorticosi di un mondo in costante movimento e mutamento.

Angeli senza ali, in collaborazione con Videometrò, sarà in rotazione in tutte le stazioni della Metropolitana di Napoli e del Sistema di Metropolitana Regionale della Campania.

Credits Videoclip

Regia: Andrea De Rosa

DOP: Yulan Morra

Riprese: Francesco Claudio Cipolletta e Ivan Mazzone

Assistente di scena e alla produzione: Rossana Giugliano

Casting: Laura e Roberta Inarta (Scuola di Cinema di Napoli)

Prodotto da: Upside Production.

Angeli Senza Ali – Credits brano

Produzione: Claudio Poggi
Produzione artistica, arrangiamento: Bruno Mariani
Registrato e missato da: Pietro Benini e Bruno
Mariani al Top Studio – Savio (Ravenna)

Masterizzazione: Danilo Vigorito

Testo, musica e voce: Lello Savonardo

Chitarre: Bruno Mariani
Batteria: Daniele Tedeschi
Basso: Massimo Sutera
Tastiere e prog. computer: Guido De Gaetano