C’era un grande prato rock: mercoledì 25 maggio al via l’evento sulla Woodstock italiana, l’happening musicale di Villa Pamphilj di cinquant’anni fa

Un tuffo nel passato, ma con lo sguardo verso il futuro

Con questo obiettivo viene presentata la mostra C’era un grande prato rock durante la conferenza stampa di mercoledì 25 maggio alle ore 11.00 presso il Teatro Pamphilj Villa Doria Pamphilj – entrata largo  3 giugno 1849. L’evento ideato dal Roma Best Practices Award – Mamma Roma e i suoi Figli Migliori, per non disperdere la memoria di uno degli eventi più importanti per la città, si inaugura esattamente lo stesso giorno che, cinquant’anni fa, diede inizio alla Woodstock italiana.

Centomila spettatori si avvicendarono nel parco di Villa Doria Pamphilj, per assistere a quel concerto che segnò una tappa fondamentale della musica nel nostro Paese.

Banco del Mutuo Soccorso, Alan Sorrenti, Bobby Solo, Lucio Dalla, The Trip, Toad, Osanna, Garybaldi, Quella Vecchia Locanda, Fholks, Blue Morning, Aum Kaivalya, Il Punto, Richard Benson, Raccomandata Ricevuta di Ritorno, Cammello Buck, Osage Tribe, Procession e la rivelazione dei Semiramis, tra le band italiane che si esibirono. Ospiti stranieri: Van Der Graaf Generator, Hawkwind, Hookfoot, sono solo alcuni dei 60 gruppi che si alternarono sul palco.

«Una mostra che vuole ricordare con foto, video, ricordi quella tre giorni,  ma che vuole essere  anche un’opportunità per riflettere su quegli anni così travolgenti e sull’utilizzo delle aree verdi per la cultura e la musica», dichiara Paolo Masini, direttore artistico dell’evento e presidente del Romabpa.

Saranno presenti Giovanni Cipriani, organizzatore del concerto del 1972, Lucia Colavalle Tuccimei, Mario Tuccimei moglie e figlio di Pino che seguì la direzione artistica, e Augusto Cherubini erede di Michele che curò il service della tre giorni che fu presentata da Eddie Ponti.

Ma non solo. Ci saranno anche Gianni e Vittorio Nocenzi del Banco del Mutuo Soccorso, una tra le band più acclamate, e Felice Liperi, giornalista e critico musicale e molti altri esponenti del  mondo musicale nazionale, Rosaria Giannella, direttrice generale Dipartimento Politiche Giovanili e Anna Barenghi delle Biblioteche di Roma.

Nel corso della conferenza stampa verrà presentato l’elenco completo dei vari eventi collaterali e degli ospiti nazionali e internazionali che si alterneranno fino al 26 giugno, con un focus particolare nei giorni della Festa della Musica.

La mostra, aperta al pubblico alle ore 17 del 25 maggio, si sviluppa all’interno della Biblioteca Villino Corsini ed è visitabile gratuitamente tutti giorni escluso il lunedì.

Il dj Claudio Casalini accompagnerà l’inaugurazione con brani di prog rock.

L’evento è realizzato in collaborazione con il Ministero delle Politiche giovanili e con l’Istituzione Biblioteche di Roma.

 

Info 3477164332

www.romabpa.it

www.ceraungrandepratorock.it