Oscar 2022, il miglior film è Coda – I segni del cuore, remake del francese La famiglia Belier. Sorrentino non fa il bis

Il film vincitore della 94esima edizione degli Academy Awards è Coda – I segni del cuore. La pellicola, rifacimento del francese La famiglia Belier, si aggiudica i tre premi ai quali era candidata: miglior film, miglior attore non protagonista (Troy Kotsur) e miglior sceneggiatura non originale (Sian Heder).

Oscar® winners Patrick Wachsberger, Sian Heder, Troy Kotsur, Philippe Rousselet and Fabrice Gianfermi pose backstage with the cast of ‘CODA’

Niente premio, invece, per Sorrentino e il suo È stata la mano di Dio: l’Oscar per il miglior film straniero è andato al giapponese Drive My Car di Ryusuke Hamaguchi.

In quanto al pluricandidato Il potere del cane, film Netflix con ben dodici nomination, ha conquistato solo la statuetta per la miglior regia, andata a Jane Campion, terza donna nella storia a vincere in questa categoria. 

Dune è risultato il film più premiato con sei Oscar (fotografia, scenografia, musiche, suono, montaggio, effetti speciali). Will Smith (King Richard – Una famiglia vincente) – protagonista di un deprecabile siparietto con Chris Rock, in seguito a una battuta di quest’ultimo sull’alopecia di Jada Pinkett Smith, moglie di Smith –  e Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye) hanno vinto rispettivamente nelle categorie miglior attore e migliore attrice protagonista. Troy Kotsur e Ariana DeBose (West Side Story) hanno vinto come miglior attore e migliore attrice non protagonista.  

Miglior film d’animazione è Encanto di Jared Bush e Byron Howard che ha sconfitto Luca del nostro Enrico Casarosa. Kenneth Branagh con Belfast si è aggiudicato il premio per la Miglior sceneggiatura originale, mentre il premio per la Miglior canzone originale è stato assegnato a No Time to Die di Billie Eilish e Finneas O’Connell per l’omonimo film della saga di James Bond.

Qui di seguito l’elenco completo dei premiati:

Miglior film

Coda – I segni del cuore

Miglior regista

Jane Campion (Il potere del cane)

Miglior attore protagonista

Will Smith (Una famiglia vincente – King Richard)

Miglior attrice protagonista

Jessica Chastain (Gli occhi di Tammy Faye)

Miglior attore non protagonista

Troy Kotsur (Coda – I segni del cuore)

Miglior attrice non protagonista

Ariana DeBose (West Side Story)

Migliore sceneggiatura originale

Kenneth Branagh (Belfast)

Migliore sceneggiatura non originale

Sian Heder (Coda – I segni del cuore)

Miglior film internazionale

Drive My Car

Miglior film d’animazione

Encanto

Miglior montaggio

Joe Walker (Dune)

Miglior scenografia

Patrice Vermette e Shane Vieau (Dune)

Miglior fotografia

Greig Fraser (Dune)

Migliori costumi

Jenny Beavan (Crudeli)

Miglior trucco e acconciatura

Linda Dowds, Stephanie Ingram e Justin Raleigh (Gli occhi di Tammy Faye)

Migliori effetti speciali

Paul Lambert, Tristen Myles, Brian Connor e Gerd Nefzer (Dune)

Miglior sonoro

Mac Ruth, Mark Mangini, Theo Green, Doug Hemphill, Ron Bartlett (Dune)

Migliore colonna sonora originale

Hans Zimmer (Dune)

Migliore canzone originale

No Time to Die (Billie Eilish, Finneas O’Connell)

Miglior documentario

Summer of Soul

Miglior cortometraggio documentario

The Queen of Basketball

Miglior cortometraggio

The Long Goodbye

Miglior cortometraggio d’animazione

The Windshield Wiper

Oscar onorario

Samuel L. Jackson

Elaine May

Liv Ullmann