La Notte Bianca di Villa Medici fra arte, storia e avanguardia d’Oltralpe

(di Silvia Gambirasi) Visitare, al calar del sole, una delle ville più belle di Roma, ammirando al contempo creazioni artistiche all’avanguardia. È l’opportunità offerta, giovedì 4 novembre, a partire dalle ore 19.00 a mezzanotte (ultimo ingresso alle 23.30), dalla Notte Bianca di Villa Medici, l’iniziativa dedicata all’esposizione delle opere realizzate dai giovani borsisti ospiti della residenza capitolina dell’Accademia di Francia. A distanza di due anni dall’ultima kermesse, sospesa causa Covid, la villa incastonata nella collina del Pincio, cioè in uno dei punti più alti di Roma, riapre i battenti con ingresso libero, naturalmente previa prenotazione ed esibizione di Green Pass.

All’insegna del tema conduttore “Presto, la notte”, i sedici borsisti, fra architetti, videomaker, artisti visivi, scrittori, designer e altro, hanno creato opere moderne allestite, con un percorso dinamico, per l’occasione nei vari ambienti della villa, alcuni dei quali solitamente inaccessibili.

MODALITA’ DI ACCESSO

Visita libera attraverso i giardini e gli spazi interni di Villa Medici.

Servizio bar & snack tutta la sera.

Controlli obbligatori all’ingresso:

• Green Pass in corso di validità

• Rilevazione della temperatura corporea con termoscanner (l’accesso non potrà essere consentito in caso di temperatura superiore a 37.5°)

• Metal detector

Mascherina obbligatoria negli spazi interni.

INFO: www.villamedici.it