Amore mio aiutami, al Teatro Ciak di Roma la commedia liberamente ispirata al soggetto di Rodolfo Sonego. Con Debora Caprioglio e Maurizio Micheli

Sabato 20 e domenica 21 novembre, al Teatro Ciak di Roma salgono sul palco Maurizio Micheli e Debora Caprioglio con la divertente commedia Amore mio aiutami. Con loro in scena anche Loredana Giordano, Roberto D’Alessandro e Antonio Friello, per la regia di Renato Giordano. I costumi sono di Alessandro Lai, le musiche di Saverio Martucci e le scene di Luigi Strada. Liberamente ispirato alla sceneggiatura di Rodolfo Sonego, da cui il film del 1969 diretto da Alberto Sordi e interpretato dallo stesso Sordi e da Monica Vitti, Amore mio aiutami è la classica commedia all’italiana degli anni ’60. La vicenda è grottesca ma (tragicamente) potenzialmente reale.

Giovanni e Raffaella formano una coppia affiatata e rodata da dieci anni di matrimonio; la relazione va però in crisi allorché Raffaella si innamora di Valerio Mantovani, un piacente quarantenne conosciuto durante i concerti di musica da camera a cui la moglie assiste settimanalmente assieme alla madre. Raffaella è quindi invaghita della nuova fiamma, ma, confidando sulla comprensione del marito, che si vanta da sempre del suo essere moderno, aperto e razionale, chiede il suo aiuto per chiarire i suoi sentimenti e decidere se approfondire la relazione con la sua nuova fiamma (che peraltro è all’oscuro dei sentimenti della donna), o restare con suo marito che ritiene di amare ancora. Giovanni, perdutamente innamorato della moglie, ma deciso a restare fedele ai suoi principi, decide di mostrare comprensione, ma intanto si adopera in tutti i modi per impedire che la moglie finisca nelle braccia del nuovo venuto. Tra continui allontanamenti e riavvicinamenti, marito e moglie seguiranno un percorso che li porterà alla definitiva e irreparabile rottura.