David di Donatello 2021, a Volevo nascondermi vanno i premi principali: film, regia (Giorgio Diritti), migliore attore (Elio Germano) e altre quattro statuette. Sophia Loren migliore attrice per La vita davanti a sé

Dopo gli Oscar, anche il cinema italiano si è regalato una serata di gala per la consegna dei David di Donatello 2021. La cerimonia di premiazione, trasmessa in diretta su Raiuno e presentata da Carlo Conti, si è tenuta in due location distinte, causa Covid, gli studi televisivi ‘Fabrizio Frizzi’ e il Teatro dell’Opera di Roma. Tra le candidature per questa edizione n. 66 del Premio c’erano molti titoli che non sono riusciti ad avere una ribalta, anche se breve, in sala, ma che sono stati distribuiti esclusivamente in digitale.

Ad aggiudicarsi il maggior numero di statuette, ben sette, è stato Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, premiato come miglior film, migliore regia, migliore attore protagonista, Elio Germano – presente anche nel cast di altri due titoli, Favolacce e L’incredibile storia dell’Isola delle Rose -, fotografia, scenografia, suono e acconciature. Come miglior attrice protagonista è stata premiata Sophia Loren per La vita davanti a sé. Momenti di commozione quando è stato consegnato il premio per la miglior sceneggiatura originale a Figli del compianto Mattia Torre, ritirato dalla figlioletta Emma. Un sorpreso Luca Medici (Checco Zalone) è stato premiato per la migliore canzone originale, Immigrato, scritta per il film sa lui diretto e interpretato, Tolo Tolo, mentre miglior regista esordiente è risultato Pietro Castellitto per I predatori.

Ecco la lista completa dei David di Donatello 2021:

Miglior Film
Volevo nascondermi

Miglior Regista
Volevo nascondermi, Giorgio Diritti

Miglior attore protagonista
Elio Germano, Volevo nascondermi

Miglior attrice protagonista
Sophia Loren, La vita davanti a sé

Migliore attrice non protagonista

Matilda De Angelis, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose

Migliore attore non protagonista

Fabrizio Bentivoglio, L’incredibile storia dell’Isola delle Rose

Migliore sceneggiatura originale

Figli, Mattia Torre
Migliore sceneggiatura non originale

Lontano Lontano, Marco Pettenello, Gianni Di Gregorio

Miglior produttore
Marta Donzelli, Gregorio Paonessa per Miss Marx

Migliore canzone originale

Tolo Tolo/Immigrato di Luca Medici

Miglior compositore

Miss Marx di Gatto Ciliegia contro il grande freddo
Miglior regista esordiente

I Predatori, Pietro Castellitto

Miglior documentario

Mi chiamo Francesco Totti, Alex Infascelli

Miglior cortometraggio

Anne, Domenico Croce e Stefano Malchiodi

Migliore autore della fotografia
Volevo nascondermi, Matteo Cocco

Miglior scenografia

Volevo nascondermi, Ludovica Ferrario, Alessandra Mura, Paola Zamagni

Miglior costumista
Miss Marx, Massimo Cantini Parrini
Miglior truccatore

Hammamet, Luigi Ciminelli, Andrea Leanza e Federica Castelli
Migliori effetti visivi

L’incredibile storia dell’Isola delle Rose, Stefano Leoni, Elisabetta Rocca
Miglior suono
Volevo nascondermi

Miglior montatore

Favolacce, Esmeralda Calabria
Miglior acconciatore
Volevo nascondermi, Aldo Signoretti

Miglior film straniero

1917, Sam Mendes (01 Distribution)

David Giovani

18 Regali, Francesco Amato

Photo Credits

Luca Dammicco ed Emanuele Manco per Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello

Credits look talent

SOPHIA LOREN in Armani

ELIO GERMANO in Armani