Garota de Ipanema: una canzone, un film e ora un drink

Composta da Vinicius de Moraes e Antonio Carlos Jobim, Garota de Ipanema (La ragazza di Ipanema) è una canzone brasiliana così popolare che nel 1967 è diventata un film, realizzato da Leon Hirszman e nel quale il ruolo della garota fu interpretato da Márcia Rodrigues. Alla realizzazione della colonna sonora, parteciparono, oltre a Tom Jobim e a Vinicius de Moraes, alcuni degli artisti più in voga del momento, tra i quali Elis Regina, Chico Buarque e Baden Powell. Oggi Garota de Ipanema è anche un drink creato dalla bartender Sabina Yausheva (sotto, nella foto di Andrea Di Lorenzo e Alberto Blasetti).

DRINKGAROTA DE IPANEMA

(ispirato all’omonimo film, diretto da Leon Hirszman nel 1967)

BARTENDER: Sabina Yausheva

INGREDIENTI

4,5 cl cachaça 

3 cl limone

2,5 cl sciroppo d’ananas

1,5 cl blue curaçao

1 cl albume

top Cortese Pure Tonic

Bicchiere: Collins

PREPARAZIONE:

Versare tutti gli ingredienti in uno shaker con del ghiaccio, esclusa la Cortese Pure Tonic. Shakerare bene per far montare l’albume di montare e versare, filtrando il tutto, all’interno di un bicchiere Collins colmo di ghiaccio. Per finire, versare delicatamente la tonica Cortese e miscelare dolcemente con un bar spoon.

IL DRINK:

Un drink che si ispira alla celebre canzone di Antonio Carlos ‘Tom’ Jobim e Vinicius de Moraes e alle sue poetiche liriche ‘Guarda quanta bellezza, colma di grazia: è la ragazza che passa ancheggiando dolcemente verso il mare’… Nel 1967 fu anche realizzato un film dal titolo omonimo, di cui si sono perse le tracce, diretto da Leon Hirszman e nel quale il ruolo della garota fu interpretato da Márcia Rodrigues. Note e parole che catapultano chi beve questo drink, della bartender Sabina Yausheva, in quella terra seducente e piena di vita che è il Brasile. Il tutto a base di cachaça, distillato del succo di canna da zucchero e Cortese Pure Tonic, prodotta in Italia da Bevande Futuriste, tonica naturale che contiene solo acqua, sali minerali, zucchero e autentico chinino naturale. Immaginando i piedi nella sabbia, sdraiati sotto l’ombra di una palma, travolti e sedotti dalla musicalità del portoghese, la pelle scaldata dal sole, il drink in mano e, davanti, lo splendido panorama che solo Rio de Janeiro può regalare. Un inno al viaggio, per un drink, ‘Garota de Ipanema‘ che vuole, nelle intenzioni della bartender, far evadere anche per pochi minuti dalla realtà e sognare di essere altrove. Senza zone rosse, zone gialle, ma solo zone calde e sabbiose.