Plug & Play – Liveinoffice from Naples

Arte Live in ufficio, ovvero l’emergenza aguzza l’ingegno. Un progetto alternativo per dare spazio a esibizioni e performance e consentire, a chi opera nel mondo della cultura e dello spettacolo, di continuare a lavorare e a vivere della propria creatività, anche in tempi di pandemia. Un’idea da seguire, sostenere e imitare.

di Renato Marengo

Arte ‘live’ in ufficio. Concerti di musica, performance di teatro, vernissage entrano nei luoghi di lavoro. L’ufficio, in tempo di smart working, si re-inventa e diventa set per spettacoli realizzati in diretta streaming durante i weekend.    Il progetto si chiama Plug&Play_Liveinoffice from Naples ed è un format ideato dalla Jesce Sole organizzazione di eventi culturali  e combattiva etichetta discografica alternativa di Napoli, diretta da Fiorita Nardi. Plug&Play prende in prestito il concetto del lavoro in smart e lo trasferisce nel mondo dell’arte: ‘ti connetti e suoni” ovvero suonare in connessione con gli altri’. Prerogativa fondamentale del progetto è la sua connotazione digitale che oltre a essere supporto, modalità di fruizione, diventa messaggio stesso/ un luogo dove si sperimentano nuove modalità di interazione e relazione,

La pandemia ha fatto emergere nuovi bisogni e indotto a sperimentare una nuova riorganizzazione di comportamenti e spazi di vita. Negli uffici lo smart working invita a ripensare ambienti e tempi di lavoro. Plug&Play ri-crea gli spazi dell’ufficio e li veste di nuovi significati: di arte.

Gli uffici della Jesce Sole, nel cuore di Napoli, diventeranno, durante i weekend, set per concerti, spettacoli di teatro e danza e vernissage di pittura e design, un format culturale aperto anche alla promozione di artisti emergenti, tutto trasmesso in diretta streaming.  In un periodo in cui i teatri e i cinema si sono svuotati, i live interrotti e azzerati, non si è fermato il desiderio di emozionarsi, di condividere emozioni. Anzi proprio la cultura ha avuto un ruolo fondamentale per far riscoprire al paese il senso di comunità e affrontare meglio il lockdown.

Nonostante il ruolo cruciale rivestito dalla cultura in questa fase, l’interno comparto si è trovato spesso ai margini del discorso pubblico e l’arte scelleratamente considerata un bene non essenziale. Plug&Play porta l’arte in un ufficio, in un luogo di lavoro, anche per sottolineare che l’arte è lavoro.

Jesce sole, non si è mai fermata durante la pandemia, ha continuato a esserci e, nella crisi, ha trovato nuovi stimoli, nuovi orizzonti creativi. Già impresa di riferimento nell’organizzazione di eventi culturali dal vivo, rilancia e rafforza la sua presenza nel management culturale con “Plug&Play”, progetto digitale per il quale ha creato un team ad hoc, un team formato da under 30 con professionalità trasversali: grafici, videomaker, digital video designer.

Data le difficoltà che sta vivendo l’interno comparto culturale, per finanziare il progetto Plug&Play Liveinoffice from Naples, la Jesce Sole ha lanciato una campagna di raccolta fondi sulla piattaforma GoFundMe al link: https://www.gofundme.com/aiuta-il-progetto-plugplay-live-in-office

Info:  Facebook https://www.facebook.com/jesce.sole

Instagram https://www.instagram.com/jescesole.ent/?hl=it

                   https://www.instagram.com/plugandplay__/?hl=it