Nastri d’argento 2020: il miglior film è Favolacce dei fratelli D’Innocenzo. Sei premi al Pinocchio di Garrone

Nel giorno della scomparsa di Ennio Morricone, al Maxxi di Roma si è tenuta la cerimonia di premiazione della 74esima edizione dei Nastri d’Argento 2020, una serata dedicata proprio al grande musicista scomparso all’età di 91 anni.

Il miglior film è risultato Favolacce di Damiano e Fabio D’Innocenzo, già premiato al Festival di Berlino per la sceneggiatura. Il Pinocchio di Matteo Garrone ha vinto sei premi: quello per la regia, per l’attore non protagonista (Roberto Benigni), per la scenografia, il montaggio, il sonoro e i costumi, ex aequo proprio con Favolacce.

Cinque i Nastri complessivi del film dei D’Innocenzo. Oltre al film e ai costumi, sono stati premiati il produttore, la sceneggiatura e la fotografia. Figli di Giuseppe Bonito è stato riconosciuto miglior commedia, Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi i migliori attori di commedia. La Dea Fortuna di Ferzan Ozpetek si è aggiudicato il premio come miglior attrice protagonista per Jasmine Trinca, la colonna sonora e la canzone originale, Che vita meravigliosa di Diodato. A questo si aggiunge il “Cameo dell’anno” a Barbara Alberti.

Miglior attore è Pierfrancesco Favino per Hammamet. Premiata anche come miglior attrice non protagonista Valeria Golino per due film, Ritratto di una giovane in fiamme e 5 è il numero perfetto. Miglior regista esordiente è Marco D’Amore per L’Immortale.

Il film dell’anno è Volevo nascondermi di Giorgio Diritti. Premio speciale anche al protagonista Elio Germano, che è anche nel cast di Favolacce (nella foto). Nastro alla carriera a Toni Servillo.

Tutti i premiati

MIGLIOR FILM

FAVOLACCE di Damiano e Fabio D’INNOCENZO

 

MIGLIORE REGIA

Matteo GARRONE – PINOCCHIO

 

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE

Marco D’AMORE – L’IMMORTALE

 

MIGLIORE COMMEDIA

FIGLI di Giuseppe BONITO

 

MIGLIOR PRODUTTORE

Agostino, Giuseppe, Maria Grazia SACCÀ – Pepito Produzioni per FAVOLACCE con Rai Cinema, Vision Distribution, Amka Films Productions, QMI e con Rai Cinema, in associazione con Minerva Pictures Group, Evolution People per HAMMAMET

 

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Pierfrancesco FAVINO – HAMMAMET

 

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Jasmine TRINCA – LA DEA FORTUNA

 

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Roberto BENIGNI – PINOCCHIO

 

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Valeria GOLINO – 5 È IL NUMERO PERFETTO, RITRATTO DELLA GIOVANE IN FIAMME

 

MIGLIOR ATTORE COMMEDIA

Valerio MASTANDREA – FIGLI

 

MIGLIORE ATTRICE COMMEDIA

Paola CORTELLESI – FIGLI

 

MIGLIOR SOGGETTO

IL SIGNOR DIAVOLO di Pupi, Antonio, Tommaso AVATI

 

MIGLIORE SCENEGGIATURA

FAVOLACCE di Damiano e Fabio D’INNOCENZO

 

MIGLIORE FOTOGRAFIA

Paolo CARNERA – FAVOLACCE

 

MIGLIORE SCENOGRAFIA

Dimitri CAPUANI – PINOCCHIO

 

MIGLIORI COSTUMI

Massimo CANTINI PARRINI – PINOCCHIO, FAVOLACCE

 

MIGLIOR MONTAGGIO

Marco SPOLETINI – PINOCCHIO, VILLETTA CON OSPITI

 

MIGLIOR SONORO

Maricetta LOMBARDO – PINOCCHIO

 

MIGLIORE COLONNA SONORA ex aequo

BRUNORI SAS – ODIO L’ESTATE

Pasquale CATALANO – LA DEA FORTUNA

 

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE

CHE VITA MERAVIGLIOSA (LA DEA FORTUNA) autore e interprete DIODATO

 

PREMI SPECIALI

(assegnati dal Direttivo con il Consiglio Nazionale)

FILM DELL’ANNO

Volevo nascondermi

al regista Giorgio DIRITTI

ai produttori Carlo DEGLI ESPOSTI e Nicola SERRA (Palomar)

e Paolo DEL BROCCO (Rai Cinema)

al protagonista Elio GERMANO

Con un Nastro collettivo per il Soggetto e Sceneggiatura a Tania PEDRONI e Fredo VALLA

Costumi Ursula PATZAK, Fotografia Matteo COCCO, Sonoro Carlo MISSIDENTI

Scenografia Ludovica FERRARIO e Alessandra MURA

Trucco Lorenzo TAMBURINI e Giuseppe DESIATO, Wigs and hair designer Aldo SIGNORETTI

 

NASTRO ALLA CARRIERA

Toni SERVILLO

 

NASTRO EUROPEO

Pedro ALMODÓVAR per Dolor Y Gloria

 

NASTRO D’ORO

Vittorio STORARO per Un giorno di pioggia a New York

50 anni di grande fotografia

 

NASTRO SPECIALE

Lorenzo MATTOTTI per La famosa invasione degli orsi in Sicilia

(Indigo Film – Rai Cinema)

 

NASTRO DELLA LEGALITÀ

In collaborazione con il Festival “Trame – Festival dei libri sulle mafie”

Aspromonte di Mimmo CALOPRESTI

(produzione Fulvio e Federica Lucisano – IIF con Rai Cinema)

 

MIGLIOR CASTING DIRECTOR

Davide ZUROLO per L’immortale

 

PREMIO GUGLIELMO BIRAGHI

Per le ‘promesse’ dell’anno

Giulio PRANNO per Tutto il mio folle amore

Con una menzione speciale a Federico IELAPI per Pinocchio

con il sostegno della Fondazione Claudio Nobis

 

PREMIO “GRAZIELLA BONACCHI”

Barbara CHICHIARELLI

 

PREMIO NINO MANFREDI

Claudio SANTAMARIA per Tutto il mio folle amore e Gli anni più belli

 

PREMIO NASTRI D’ARGENTO – SIAE

per la sceneggiatura

Emanuela ROSSI per Buio

 

NASTRI D’ARGENTO – NUOVO IMAIE

per il doppiaggio

Stefano DE SANDO – Robert De Niro in The Irishman

Claudia CATANI – Angelina Jolie / Emanuela ROSSI – Michelle Pfeiffer in Maleficent

 

IL ‘CAMEO’ DELL’ANNO

Barbara ALBERTI per La Dea Fortuna