Romaeuropa Festival 2019, al Palazzo delle Esposizioni Shiro Takatani. Between nature and technology, il film di Giulio Boato sull’artista giapponese

Sabato 23 novembre al Palazzo delle Esposizioni per Romaeuropa Festiva viene proiettato Shiro Takatani. Between nature and technology, film del regista Giulio Boato che copre oltre tre decenni della produzione dell’artista giapponese, figura di punta della scena contemporanea. Introducono il film lo stesso regista e il compositore Ryuichi Sakamoto intervistati da Luca Valtorta. (Ore 19.00, ingresso libero fino a esaurimento posti prenotandosi al link https://tinyurl.com/tj94xn2).

Nel film girato tra Europa e Giappone, Takatani e i suoi collaboratori (tra cui Sakamoto) spiegano i principi guida del loro lavoro, che studia la natura e gli esseri umani attraverso strumenti moderni. Takatani utilizza la tecnologia per migliorare la nostra comprensione dell’ambiente che ci circonda: ingrandendo organismi infinitamente piccoli, mostrando galassie su larga scala, creando un’interazione tra i danzatori attraverso telecamere e maxischermi.

Nato nel 1963 e laureatosi in Environmental design presso il Dipartimento di Arti dell’Università di Kyoto, fondatore del collettivo giapponese Dumb Type, Takatani oggi è impegnato in una serie di progetti che vanno dall’installazione (Frost Frames concepita per la Spiral Hall di Kyoto nel maggio 1998) – fino alla composizione di vere e proprie performance (La chambre Claire (2008) e Chroma (2012). Nel 1999, collabora alla regia dell’opera LIFE di Ryuichi Sakamoto, che  nel 2007 diventa un’installazione audiovisiva dal titolo LIFE – fluid, invisible, inaudible, realizzata ancora in collaborazione con Sakamoto, per commissione del Centro per le arti e i media di Yamaguchi (YCAM). La versione Dvd di LIFE è stata pubblicata nel maggio 2008, e l’opera è stata esposta a Digitalife per Romaeuropa Festival.