Sul box office irrompe la supereroina Captain Marvel e non ce n’è per nessuno

Nel weekend della Festa della Donna è arrivato nelle sale Captain Marvel, il primo film della Marvel Cinematic Universe con protagonista una supereroina interpretata da Brie Larson, e ha sbaragliato la concorrenza. In cinque giorni di programmazione la pellicola diretta a quattro mani dalla coppia Anna Boden – Ryan Fleck ha incassato la bellezza di 4.855.738 euro, piazzandosi sul gradino più alto della classifica del box office della settimana 4-10 marzo 2019.

Oltre tre milioni e mezzo di euro separano il numero uno dal secondo in graduatoria, il premio Oscar Green Book, che dopo la conquista della prestigiosa statuetta sta prolungando la sua permanenza sugli schermi con conseguente rinvigorimento delle casse. Il film di Peter Farrelly anche questa settimana intasca 1.043.763 euro.

Sul terzo gradino c’è il primo film italiano della top ten settimanale, Domani è un altro giorno. La coinvolgente commedia drammatica di Simone Spada con Marco Giallini e Valerio Mastandrea incassa 638.574 euro.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Gli altri film battenti bandiera tricolore in graduatoria sono l’ex numero uno di un paio di settimane fa, 10 giorni senza mamma di Alessandro Genovesi, sesto con 464.220 euro; e Croce e delizia di Simone Godano, ottavo con 425.946 euro.

Il leader della scorsa settimana, Dragon Ball Super: Broly – Il film scende in quarta posizione (610.372 euro), mentre entra in classifica al quinto posto il sequel della esilarante commedia francese Non sposate le mie figlie (607.350 euro).

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Settimo è l’horror grottesco Ancora auguri per la tua morte (463.610 euro). Chiudono la top ten due film di animazione: C’era una volta il principe azzurro, nono con 412.525 euro; e Asterix e il segreto della pozione magica, decimo con 340.104 euro.

L'Isola del cinema di Roma
Exit Popup for Wordpress