Da Claudio Giovannesi con La paranza dei bambini a Federico Bondi con Dafne: tutti gli italiani del 69° Festival di Berlino

Giovedì 7 febbraio è il giorno in cui prende il via il 69° Festival Internazionale del Cinema di Berlino – presieduto dall’attrice francese Juliette Binoche – che si concluderà domenica 17.

Il cinema italiano è presente con diversi titoli, uno dei quali, La paranza dei bambini (nella foto) di Claudio Giovannesi, il regista di Alì ha gli occhi azzurri e Fiore, concorre per l’Orso d’Oro.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Fuori concorso ci sono diverse altre pellicole, distribuite nelle varie sezioni del Festival. La sezione Panorama annovera quattro titoli battenti bandiera tricolore: Dafne di Federico Bondi, protagonista una ragazza down alle prese con la morte della madre; Il corpo della sposa – Flesh Out, opera prima di Michela Occhipinti su una giovane donna mauritana costretta a ingrassare per piacere agli uomini; Selfie, documentario di Agostino Ferrente ambientato nel rione Traiano di Napoli; e Normal di Adele Tulli, cronaca di un viaggio inaspettato nelle convenzioni di genere nell’Italia contemporanea.

Nella sezione Generation viene presentato Anbessa di Mo Scarpelli e infine in Homage, rassegna dedicata a Charlotte Rampling che riceverà l’Orso d’Oro alla carriera, sono in programma, tra i dieci film dell’attrice, tre diretti da registi italiani: La caduta degli dei di Luchino Visconti, Il portiere di notte di Liliana Cavani e Hannah di Andrea Pallaoro.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

L'Isola del cinema di Roma
Exit Popup for Wordpress