Non ci resta che il crimine: al botteghino è un successo

Nel primo weekend di uscita Non ci resta che il crimine ha trionfato al botteghino. La nuova commedia di Massimiliano Bruno interpretata da Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Gianmarco Tognazzi, Ilenia Pastorelli, Edoardo Leo e dallo stesso Bruno ha sbaragliato anche la concorrenza dei blockbuster americani e si è attestato al primo posto con un incasso di € 1.991.217 per 443 schermi e una media per copia di 4.495, la più alta del fine settimana, secondo i dati Cinetel che riflettono solo parzialmente il risultato totale.

Un entusiasmo che la produttrice Federica Lucisano ha così espresso: «È una grande gioia, che unisce tutti quelli che a livello produttivo e distributivo si sono impegnati per raggiungere questo risultato. Il cinema italiano è vivo, forte, solido ed ha tanto da offrire al pubblico».

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Un successo che Paolo Del Brocco, Amministratore Delegato di Rai Cinema, ha commentato: «È un risultato che ci rende particolarmente orgogliosi. Non ci resta che il crimine  è una commedia “di genere” spassosa, ben congegnata, che è riuscita a fondere toni e atmosfere, linguaggi e stili narrativi cinematograficamente distanti. Massimiliano Bruno ha superato la prova a pieni voti e il pubblico gli ha dato ragione».

Sebastiano, Moreno e Giuseppe, i tre irresistibili amici interpretati da Gassmann, Giallini e Tognazzi, lo spietato boss impersonato da Edoardo Leo, la sua dirompente amante Ilenia Pastorelli e il geniale Gianfranco di Massimiliano Bruno hanno letteralmente conquistato il pubblico con la loro intricata, quanto beffarda, avventura criminale, tanto che nel corso del weekend molti esercenti hanno dovuto prevedere spettacoli aggiuntivi.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

L'Isola del cinema di Roma
Exit Popup for Wordpress