Festa di Roma 2018: le stelle del cinema mondiale brillano nel cielo della Città eterna

Dopo aver presieduto il Festival di Cannes, Cate Blanchett è a Roma per presentare il suo ultimo film, Il mistero della casa del tempo, e per un attesissimo incontro ravvicinato.

Fiore all’occhiello della manifestazione, soprattutto da quando il direttore artistico è Antonio Monda, gli Incontri ravvicinati sono l’anima della Festa di Roma, quelli che più di ogni altra cosa riescono a muovere masse di fan e di appassionati.

Una delle star più attese in questo contesto è senza dubbio Cate Blanchett, interprete intensa e raffinata, due volte premio Oscar per i suoi ruoli in Blue Jasmine di Woody Allen e The Aviator di Martin Scorsese.

A proposito di quest’ultimo, sarà protagonista di un incontro, durante il quale riceverà, dalle mani di Paolo Taviani, il Premio alla carriera assegnato quest’anno dalla Festa del Cinema. Il regista  newyorkese ripercorrerà la sua carriera cinquantennale e mostrerà alcune sequenze dei nove film italiani da lui più amati.

Un altro Premio alla carriera è stato assegnato quest’anno ed è quello a Isabelle Huppert per il suo talento e la sua versatilità. L’attrice parigina, che sarà anche protagonista di un incontro ravvicinato con il pubblico, riceverà il riconoscimento alla carriera dalle mani di Toni Servillo.

Con le sue magnifiche interpretazioni Sigourney Weaver ha saputo affermarsi attraverso un’immagine di donna determinata e risoluta, in grado di costruire personaggi caratterizzati da un’energia e una freschezza insolite nel panorama hollywoodiano. Dotata di un’indubbia presenza scenica, notevole carisma ed elevata dose di fascino, l’attrice sarà protagonista di un incontro ravvicinato, durante il quale ripercorrerà la sua brillante carriera.

Le due sorelle Alba e Alice Rohrwacher, la prima attrice, la seconda regista e sceneggiatrice, infine, saranno protagoniste dell’incontro nella giornata di chiusura della Festa.