Cannes 71, una giuria da red carpet

Da qualche tempo il parterre di nomi che compongono le giurie dei grandi festival internazionali è così ricco di stelle da far quasi sfigurare quelle che andranno poi a calcare i red carpet durante le varie manifestazioni. Non è da meno, anzi, è particolarmente provvisto di glamour anche il gruppo di giurati della 71esima edizione del Festival di Cannes.

Presieduta dall’affascinante attrice australiana due volte premio Oscar (The Aviator, Blue Jasmine) Cate Blanchett (nella foto), la giuria che rivelerà la sua lista dei premi sabato 19 maggio durante la cerimonia di chiusura della rassegna, vede la presenza al suo interno di altre stelle del cinema internazionale: Léa Seydoux, attrice e modella francese già Bond Girl nel film Spectre, nonché vincitrice della Palma d’oro a Cannes 2013 per La vita di Adele; e Kristen Stewart, interprete statunitense nota per il ruolo di Bella Swan, protagonista della fortunata saga di Twilight.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Oltre alle tre star, completano il quadro dei giurati altre due donne: la sceneggiatrice e regista americana Ava DuVernay (Selma – La strada per la libertà, Nelle pieghe del tempo) e la cantante del Burundi Khadja Nin. Ci sono poi quattro uomini: i registi Denis Villeneuve (La donna che canta, Arrival, Blade Runner 2049) dal Canada, Andreï Zvyagintsev (Leviathan, Loveless) dalla Russia, Robert Guédiguian (La casa sul mare) dalla Francia, e l’attore cinese Chang Chen (Happy Together, The Assassin) In totale nove giurati di sette differenti nazionalità e provenienti da cinque continenti.

Da segnalare per gli stessi motivi anche il nome del presidente della giuria di Un certain regard: l’attore americano nato a Portorico Benicio del Toro.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

L'Isola del cinema di Roma
Exit Popup for Wordpress