Cinquanta sfumature di rosso in quattro giorni incassa quasi sei milioni di euro

La settimana dal 5 all’11 febbraio al botteghino è stata dominata dal terzo capitolo della trilogia erotica tratta dai romanzi di E.L. James. Cinquanta sfumature di rosso, diretto da James Foley e interpretato dalla collaudata coppia formata da Dakota Johnson e Jamie Dornan, in soli quattro giorni di programmazione nelle sale ha incassato la bellezza di 5.897.856 €.

The Post, sul primo gradino del podio la scorsa settimana, è scivolato al secondo aggiungendo al suo bottino altri 1.904.410 euro. In terza posizione si è piazzata invece la new entry Ore 15:17 – Attacco al treno, il nuovo film di Clint Eastwood nel quale il regista di Gran Torino racconta la vera storia – utilizzando nella parte di loro stessi i tre eroi protagonisti della vicenda – del fallito attentato al treno Amsterdam-Parigi di un paio d’anni fa. € 1.205.817 è la cifra totalizzata dalla pellicola in quattro giorni.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Maze Runner – La rivelazione di Wes Ball è sceso in quarta posizione con € 861.913 incassati. Segue Sono tornato di Luca Miniero, il primo degli italiani in graduatoria, con € 833.851. Gli altri titoli nostrani sono Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, settimo con € 474.263, e Made in Italy di Luciano Ligabue, nono con € 363.938.

Completano la classifica settimanale L’uomo sul treno di Jaume Collet-Serra, al sesto posto € 575.742; I primitivi di Nick Park, all’ottavo con € 388.068; e L’ora più buia di Joe Wright, decimo con € 321.332.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

L'Isola del cinema di Roma
Exit Popup for Wordpress