Dalla Festa di Roma su Sky sbarca Babylon Berlin: sesso, corruzione e politica nella Germania del 1929

Su Sky Atlantic arriverà il prossimo 28 novembre, ma intanto un’anteprima della serie di culto tedesca Babylon Berlin è passata con successo sugli schermi della Festa del Cinema di Roma.

Tra le decine di film in rassegna alla dodicesima edizione del RomaFilmFest, una delle anteprime più interessanti è stata quella di una serie televisiva, Babylon Berlin, proiettata nella sezione di programma denominata Tutti ne parlano. La fiction tedesca, in patria, a un mese dal debutto (è partita il 13 ottobre scorso), è già un cult ed è pronta per il mercato internazionale, soprattutto quello d’oltreoceano. Intanto, il passaggio sugli schermi dell’Auditorium romano dei primi due episodi, già dopo i primi fotogrammi, ha catturato immediatamente il pubblico presente.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Gli ingredienti per appassionare i telespettatori ci sono tutti: sesso, sangue, corruzione, spie, lotta politica, il tutto sullo sfondo della Germania di Weimar, una drammatica stagione della storia tedesca culminata con l’affermazione del nazismo. Siamo a Berlino nel 1929, l’anno del crollo di Wall Street e della grande crisi economica che dagli Stati Uniti si è propagata anche in Europa. In quella che è la metropoli ideale per chi ha talento e ambizione, sotto la superficie scintillante si agitano masse di proletari e sottoproletari alla ricerca di una vita migliore. Da Colonia è arrivato da poco nella più importante centrale di polizia di Berlino il commissario Gereon Rath. La sua squadra, la Buoncostume, è guidata dall’ambiguo Bruno Wolter, i cui metodi non sono esattamente un esempio di etica professionale. Reduce dalla Grande guerra che gli ha lasciato in eredità problemi fisici e psicologici ai quali ovvia facendo uso di droghe e calmanti, Gereon indaga su un giro di filmini hard nel quale sono coinvolte le alte sfere della politica e delle forze dell’ordine. In parallelo con le sue vicende c’è la storia di Charlotte, un giovane e bella donna dalla doppia vita che di giorno collabora a ore proprio con la polizia e di notte lavora come entraineuse in un locale notturno. Sullo sfondo i fermenti politici del tempo, fra esuli trotzkisti braccati dai mastini di Stalin fin nella capitale tedesca ai sempre più minacciosi militanti del Partito nazionalsocialista, che di lì a poco riusciranno a salire al potere portando la Germania e l’Europa negli anni più bui della loro storia.

Babylon Berlin è diretta da Tom Tykwer, Achim von Borries e Henk Handloegten. Nel cast figurano, tra gli altri, Volker Bruch, Liv Lisa Fries, Peter Kurth e Leonie Benesch.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

L'Isola del cinema di Roma
Exit Popup for Wordpress