Venezia 74, cinema sociale e civile

A margine della selezione ufficiale e delle sezioni parallele, alla 74. Mostra del Cinema è possibile anche incontrare un cinema d’impegno sociale e civile che merita la giusta attenzione.

Dopo l’anteprima al Biografilm Festival di Bologna, Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi (foto sopra), scritto e diretto da Marco Martinelli, viene presentato a Venezia il 31 agosto all’interno degli Incontri di Cinematografo-Fondazione Ente dello Spettacolo. Vita agli arresti di Aung San Suu Kyi, tratto dall’omonimo spettacolo teatrale, narra i vent’anni di prigionia della leader del movimento per la democrazia in Birmania, Premio Nobel per la pace nel 1991 e oggi alla guida del suo Paese finalmente libero.

Giovedì 7 settembre viene presentato invece La sabbia negli occhi diretto da Alessandro Zizzo e interpretato da Valentina Corti e Adelmo Togliani (sotto). Prodotto dalla A.N.I.Ma.S.S., il film racconta il dramma della Sindrome di Sjögren, una malattia autoimmune che colpisce un numero sempre più alto di persone nel mondo di cui 9 su 10 sono donne.

Seguici sui nostri social!

Se vuoi essere sempre aggiornato puoi seguire Cinecorriere anche nei nostri social, fai click sul tuo social preferito!