Le “configurazioni astratte” di Angelini al Relais Rione Ponte

Fino al 26 giugno il Relais Rione Ponte, in collaborazione con la galleria Emmeotto, ospita la mostra di Marco Angelini, Abstract Configurations.

La ricerca dell’artista romano, classe 1971, è incentrata sulle infinite possibilità compositive della materia, che, grazie all’accostamento di forme e colori, diviene terreno fertile per lo sviluppo di diverse modalità espressive.

La rassegna ripercorre dodici anni della carriera dell’artista condotta tra New York, Varsavia e Roma, attraverso una selezione di opere distribuite nello spazio della boutique guest house situata a pochi passi da Piazza Navona.

Lo spettatore, guidato dal cromatismo dei lavori di Angelini e dalla potenza materica delle sue opere, avrà l’occasione di entrare nel vivo dell’eterno conflitto tra figurazione e astrazione. Le opere di Angelini, infatti, cercano di trovare un punto di congiunzione a questa dicotomia, mescolando seduzione per il reale e stravolgimento dei significati. Il contenuto è infatti parte principale della sua ricerca, dove la forma si apre a plurime interpretazioni mai scontate.

by insideart.eu

Seguici sui nostri social!

Se vuoi essere sempre aggiornato puoi seguire Cinecorriere anche nei nostri social, fai click sul tuo social preferito!