I “fallimenti” di Oliviero Toscani nella personale milanese

Più di 50 anni di magnifici fallimenti è il titolo della personale di Oliviero Toscani in mostra a Milano presso la Whitelight Art Gallery. Dal 16 febbraio al 28 aprile, sotto la curatela di Nicolas Ballario, è possibile vedere i lavori che hanno segnato la carriera di uno dei fotografi italiani più noti a livello internazionale.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Nel percorso presenti scatti diventati celebri come Il Bacio tra prete e suora del 1991, i Tre Cuori White/Black/Yellow del 1996, No-Anorexia del 2007 e decine di altri. In mostra anche i lavori realizzati per il mondo della moda, come le fotografie di Donna Jordan e quelle di Monica Bellucci, oltre ai ritratti di Mick Jagger, Lou Reed, Carmelo Bene, Federico Fellini e i più grandi protagonisti della cultura dagli anni ’70 in poi.

A rendere particolare la personale è la possibilità per 40 visitatori di entrare nel progetto fotografico di Toscani, Razza umana. Il giorno 15 febbraio dalle 14 alle 22 infatti il fotografo realizza 40 ritratti che vengono autografati e donati al fotografato in formato cartaceo e digitale mentre contemporaneamente entreranno nella serie dell’autore che così viene descritta da Achille Bonito Oliva: «Razza umana è frutto di un soggetto collettivo. Lo studio di Toscani inviato speciale nella realtà della omologazione e della globalizzazione. Con la sua ottica frontale ci consegna una infinita galleria di ritratti che confermano il ruolo dell’arte e della fotografia: rappresentare un valore che è quello della coesistenza delle differenze».

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

by insideart.eu

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Exit Popup for Wordpress