Festa del Cinema di Roma: sono sempre Vacanze romane

Da Gregory Peck a Michael Bublé, passando per Il paziente inglese e L’armata Brancaleone: una Festa sempre più ricca di eventi speciali e importanti omaggi.

Come ogni anno la Festa del Cinema è un caleidoscopio di eventi che travalicano lo specifico cinematografico. La musica, ad esempio, presenza che percorre trasversalmente tutta la programmazione, è protagonista di due appuntamenti speciali.

34_gregory-peck

Uno con Michael Bublé – Tour Stop 148, filmato per il grande schermo che racconta la tappa più esaltante, quella di Birmingham, dei live del cantante canadese. L’altro con Ritmo sbilenco – Un filmino su Elio e le Storie tese, che svela il lato nascosto della storica band.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Altro grande evento da non perdere è la reunion romana dei tre protagonisti de Il paziente inglese, Ralph Fiennes, Kristin Scott Thomas e Juliette Binoche, a vent’anni dall’uscita del film premiato con nove Oscar.

Ma a proposito di anniversari va segnalato quello per il cinquantennale de L’armata Brancaleone, commedia riproposta nella versione restaurata della Cineteca Nazionale.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Gli omaggi non finiscono qui. La Festa spegne idealmente cento candeline sulla torta di Gregory Peck e lo festeggia con la commedia romantica per eccellenza, Vacanze Romane, proiettata in Piazza di Spagna martedì 18 ottobre alle 20,30,  alla presenza dei figli dell’attore, Cecilia e Anthony. La love story tra la principessa e il giornalista americano rimanda a una novità nel panorama delle testate presenti alla Festa: quest’anno, per la prima volta, fra gli accreditati ci sono i critici di New York Times e Los Angeles Times.

E parlando di critici il pensiero non può non andare a Gian Luigi Rondi, che della Festa del Cinema è stato presidente. La proiezione di 60 – Ieri oggi domani di Giorgio Treves, sui sessant’anni di vita del David di Donatello, vuole essere un omaggio al grande giornalista recentemente scomparso. A Michael Cimino, Luigi Comencini, Gillo Pontecorvo, Alberto Sordi, Fritz Lang, Citto Maselli e Dino Risi sono dedicati gli altri omaggi della Festa.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Exit Popup for Wordpress