BNL MAIN SPONSOR DEI “NASTRI D’ARGENTO” , LUIGI ABETE CONSEGNA IL PREMIO MIGLIOR PRODUTTORE A PIETRO VALSECCHI

BNL Gruppo BNP Paribas è main sponsor dei Nastri d’Argento – il più antico riconoscimento per il mondo del cinema italiano, promosso dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (S.N.G.C.I.) – che celebrano quest’anno la loro 70^ edizione. I prestigiosi premi, che dal 1946 vanno alle eccellenze del nostro cinema, sono stati consegnati ieri sera al Teatro Antico di Taormina.
pietro-valsecchi
Il Presidente di BNL Luigi Abete ha consegnato il “Nastro al Miglior Produttore” a Pietro Valsecchi che ha vinto per “Quo Vado?”, il film di Gennaro Nunziante con Checco Zalone, campione di incassi e, tra i titoli della produzione dell’anno, per “Chiamatemi Francesco” di Daniele Luchetti – sulla vita del giovane Bergoglio fin da quando non era ancora nell’Ordine dei Gesuiti – e per il contributo dato a “Non essere cattivo” di Claudio Caligari, quest’ultimo votato dai giornalisti del S.N.G.C.I. come “Film dell’Anno”.

Con il sostegno a questa importante e prestigiosa iniziativa, BNL conferma il proprio impegno verso questo universo culturale e creativo, qualificandosi come interlocutore privilegiato per il settore dell’industria cinematografica.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Da oltre 80 anni BNL, infatti, supporta, sia con fondi propri sia con la gestione di fondi Stato, le esigenze di tutta la filiera: dall’ideazione dei film alle fasi di realizzazione e distribuzione, fino alle innovazioni tecnologiche e alle ristrutturazioni delle sale di proiezione. Un impegno che ha permesso di realizzare in questi anni oltre 5.000 film, molti dei quali hanno fatto la storia del cinema italiano e ricevuto importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali. La Banca sostiene il settore cinematografico anche attraverso strumenti agevolativi previsti dalla normativa sul tax credit. Dal 2010, BNL ha concluso complessivamente circa 60 operazioni per un investimento di oltre 22milioni di euro. La politica di investimento della Banca privilegia la diversificazione degli interventi su più produzioni, in modo da supportare non solo produttori affermati ma anche esordienti ed opere prime.

Se ti piace questa notizia, resta aggiornato con CINECORRIERE direttamente su Facebook

Tra i film candidati ai Nastri d’Argento 2016 nelle diverse categorie, ben 7 sono stati sostenuti da BNL Gruppo BNP Paribas tramite tax credit. Si tratta di “Non essere cattivo” di Claudio Caligari, al quale il S.N.G.C.I. ha già attribuito il riconoscimento come il “Film dell’Anno” e che ha ricevuto 4 nomination (Miglior Produttore, Sonoro in presa diretta, Canzone originale e Fotografia); “Io e Lei” di Maria Sole Tognazzi che ha avuto 4 candidature (Miglior Commedia, Miglior Produttore, Soggetto e Attrice Protagonista); “Le Confessioni” di Roberto Andò, con 3 nomination (Regista del Miglior Film, Fotografia e Sonoro in presa diretta); “Pericle il Nero” di Stefano Mordini, che ha ricevuto 3 candidature (Sceneggiatura, Attore Protagonista e Fotografia); “Dobbiamo parlare” di Sergio Rubini, con 3 nomination (Miglior Commedia, Sceneggiatura e Attore non Protagonista); “Chiamatemi Francesco” di Daniele Lucchetti con 1 candidatura (Miglior Produttore); “Antonia” di Ferdinando Cito Filomarino con 1 nomination(Miglior Regista esordiente).

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Exit Popup for Wordpress

Seguici sui nostri social!

Se vuoi essere sempre aggiornato puoi seguire Cinecorriere anche nei nostri social, fai click sul tuo social preferito!